18 anni. Muore nel sonno. Vaccinato il 17 giugno

8784 visualizzazioni

#Notiziario di venerdì 16 luglio alle 7 di #100GiorniDaLeoni. Un fatto gravissimo, coperto dai media. DIventa uno dei nostri Leoni https://100giornidaleoni.it/iscrizione/

2 Comments

  1. STRANE DISSONANZE DI UN POPOLO
    Pubblicato il luglio 15, 2021 da debernardi

    – Gli hanno chiuso le Fontane di acqua viva (benedizione della natura), nei paesi, nei parchi, nelle città e nelle campagne, per dargli a bere al suo posto acqua che ha ristagnato sei mesi nelle bottiglie di plastica e non sono scesi in strada

    – Gli hanno portato il prezzo della benzina vicino a 2 euro al litro e non sono scesi nelle piazze.

    – Sbarcano decine di migliaia di negri sulle loro coste, tutti giovani maschi in età miltare, che per lo più venderanno droga ai loro figli e che -se le beccano sole- stupreranno le loro figlie, e non si smuovono da casa.

    – Gli omosessuali fanno leggi per prendersi i loro bambini e andare nelle scuole per convertirli al loro lercio credo omo-gender-pedofilo e loro non scendono nemmeno in giardino.

    – Alla fine sono arrivati i vaxxini universali, quasi obbligatori, prodotti in gran segreto (nessuno ne può analizzare il contenuto, ma loro si FIDANO. Quelli che li producono sono benefattori, vero? ) e per quale finalità? (Maltusiane?) In realtà si tratta di un Trattamento Genico a lungo rilascio, che dovrà dare i suoi effetti tra 12-18 mesi ed ha già dato i primi segnali, visto che in molti casi produce: trombosi, infarti, ictus, insufficienza cardiaca, aborti, infertilità e un sacco di morti. Neppure ora si svegliano, stanno in casa e danno perfino il consenso per farlo ai loro figli.

    Se invece un arbitro dovesse assegnare un rigore ingiusto alla squadra avversaria, contro cui gioca la loro nazionale, ecco allora che scendono tutti in strada e nelle piazze e rovesciano tutto; oppure giubilano tutta la notte in strada se la loro squadra vince.

    Ma che razza di popolo è questo??!!!

  2. In Usa quasi 10 mila morti
    Date: 14 Luglio 2021Author: ilsimplicissimus 5 Comments

    Un vero e proprio bollettino di guerra sul quale tuttavia c’è la congiura del silenzio: al 2 luglio i morti dopo vaccino segnalati al Vaers che raccoglie i dati, sono stati 9048 di cui il 22% si è verificato entro 48 ore dalla vaccinazione, il 15% entro 24 ore e il 37% si è verificato in persone che si sono ammalate entro 48 ore dalla vaccinazione, ma il cui decesso si è verificato nei giorni successivi. La cosa allarmante è che secondo i dati forniti dal Vaccine Adverse Event Reporting System nell’ultima settimana a cui si riferisce la rilevazione i decessi sono aumentati di uno scioccante 2083 morti di gran lunga il più alto aumento settimanale fino ad oggi. E’ un numero che non si riesce a spiegare se non con un ritardo nell’immatricolazione di casi precedenti ( e questo magari già appare come sospetto) oppure con una maggiore disponibilità a segnalare i casi avversi. Ad ogni modo ad oggi a parte questi decessi sono stati segnalati 985 aborti spontanei post-vaccinazione, più di 3324 infarti, circa 7.500 disabilità, quasi 20.000 gravi reazioni allergiche, 2200 casi di miocardite di cui circa 1000 in persone di età inferiore ai 25 anni, 2226 casi di trombocitopenia.

    Per ciò che concerne i dati per la settimana per i giovani dai 12 ai 17 anni, il gruppo vaccinale aggiunto più di recente, mostrano:13.385 eventi avversi totali, di cui 801 classificati come gravi e 14 decessi, 1934 segnalazioni di anafilassi, con il 98,7% dei casi attribuiti al vaccino di Pfizer, l’1,1% a Moderna e lo 0,2% (o quattro casi) a Johnson & Johnson. Inoltre vi sono 347 segnalazioni di miocardite e pericardite di cui 343 attribuite al vaccino di Pfizer e 57 segnalazioni di disturbi emorragici.

    Ora qualcuno potrò obiettare che si tratta di cifre relativamente piccole se messe a confronto con i 329 milioni di dosi distribuite tra prima e seconda iniezione, ma non è affatto così, basti pensare che a partire dal 1990, l’anno in cui ci sono state più morti a seguito di vaccinazioni di qualche tipo sono stati registrati “appena” 365 decessi, quindi che ci sia qualcosa che non funziona con questi vaccini c’è di sicuro avendo una mortalità enormemente superiore. . Ma poi c’è anche il fatto che qui parliamo di segnalazioni e quindi di un numero piuttosto basso rispetto ai numeri reali tanto più che ai medici viene vivamente raccomandato di segnalare il meno possibile i casi avversi ( e questo ovviamente non solo in Usa). Una recente analisi dei ricercatori della Queen Mary University di Londra ha rilevato il numero reale di decessi correlati al vaccino potrebbe già essere significativamente più alto, possibilmente nell’intervallo da 15.000 a 50.000 decessi nei soli Stati Uniti. Inoltre c’è ancora un tasso di mortalità globale inspiegabile in tutti i gruppi di età statunitensi sotto i 75 anni, con la mortalità complessiva nei gruppi di età sotto i 45 anni che raggiunge un livello record dall’inizio della campagna di vaccinazione. Nelle persone sopra i 75 anni, la possibile mortalità correlata alla vaccinazione può essere mascherata da un eccesso di mortalità negativo dopo l’ondata invernale”. Il tutto per vaccinazioni che appaiono per lo più inutili a fermare i contagi che peraltro , visto che sono al 9o per cento asintomatici potrebbero portare a una ver immunità di gregge, con una salda immunità e senza pasticci genetici che potrebbero avere risvolti drammatici. Tutte cose che il declino cognitivo da paura rende arduo da far comprendere e che a questo punto diventa il vero problema politico e antropologico dell’occidente.

    Insomma è probabile che solo fra qualche anno, ammesso di esserci liberati di questa cupola di mistificazioni, si riuscirà davvero a comprendere qual è l’entità della strage che si sta producendo per arginare quella che di fatto appare come un’influenza. Ammesso che il totale declino cognitivo che alcune persone dimostrano

Lascia un commento

Gli ultimi su TV