27.000.000 di dosi. Ma i morti sono più dell’anno scorso

6537 visualizzazioni

#Notiziario di venerdì 21 maggio alle 7 e 20 di #100GiorniDaLeoni. Questa mattina Riccardo Rocchesso e Luca Teodori analizzeranno un video di Luc Montagnier e confronteranno i recenti dati con quelli dell’anno scorso. Seguiteci su Telegram https://t.me/centogiornidaleoni

7 Comments

  1. https://www.americasfrontlinedoctors.org/frontline-news/eric-clapton-after-covid-vaccination-i-should-never-have-gone-near-the-needle

    Eric Clapton: “Non avrei mai dovuto avvicinarmi all’ago”
    Effetti avversi vacciniCovid-19Salute
    Di CptHook Su 21 Mag 2021 145

    Verso la fine dello scorso anno Eric Clapton ha inciso “Stand and deliver” , una canzone contro il lockdown (che proponiamo in fondo a questo articolo) composta da Van Morrison, ma, come era facile prevedere, la notizia non è praticamente apparsa su alcuno dei media “ufficiali”, anche se è incorsa in forti critiche, primo fra tutti il ministro della Sanità dell’Irlanda del Nord: “Le sue parole daranno grande conforto e supporto ai teorici della cospirazione che fanno una crociata contro mascherine e vaccini e pensano che questo sia tutto un enorme complotto globale per rimuovere le libertà.” Per carità, signor ministro, non sia mai…, mica abbiamo bisogno di Eric e Van M per esserne più che convinti…

    Van Morrison ha pubblicato altri tre pezzi anti-lockdown all’inizio di quest’anno, tra cui “Born to Be Free”, “As I Walked Out” e “No More Lockdown”.

    Mordechai Sones – America’s Frontline Doctors – 12 maggio 2021

    Il produttore di Monotti Protocol Robin Monotti Graziadei ha inoltrato oggi un messaggio che ha ricevuto dal cantante Eric Clapton in cui Clapton riporta le reazioni avverse che ha subito dopo essersi sottoposto al vaccino, si pente di essersi sottoposto alla procedura e chiede: “dove sono andati tutti i ribelli?”

    Il messaggio recita:

    Sono un veterano, sono sopravvissuto, con grande aiuto, alla dipendenza e all’alcolismo, e mi trovo ora nel più grande dilemma della mia vita…

    Sono stato interiormente contro i nostri ‘leader eletti’ dopo la Brexit, dubitando intuitivamente della loro integrità e carattere…

    Con l’arrivo della C-19 speravo che C. Henegan, S. Gupta e Jay B. avrebbero aperto la strada, ma quando il collegio imperiale si è fatto avanti con le loro chiavi da carceriere, sapevo che eravamo in guai seri…

    Sono un uomo di fede, anche se astratta, e ciò che ho sentito e visto svolgersi nel marzo ’20 ha cominciato a portarmi lontano dalla retorica del governo e dalla devozione del pubblico generale al PM e ai suoi compari…

    Ho cercato degli eroi in casa, e ho trovato C. Walker, Desmond Swayne, e in sfortunata pensione, Lord Sumption…

    Su YouTube ho trovato Hugotalks e Talk Radio… che era tutto….

    Poi sono stato indirizzato a Van M., è lì che ho trovato la mia voce, e anche se stavo cantando le sue parole, esse risuonavano nel mio cuore…

    Ho registrato “Stand and deliver” nel 2020, ed è stato subito oggetto di disprezzo e rifiuto…

    Nel febbraio di quest’anno, prima di conoscere la natura dei vaccini, (e avendo 76 anni, con l’enfisema) ero in prima linea. Ho ricevuto il primo vaccino dell’AZ e ho avuto subito gravi reazioni che sono durate dieci giorni; alla fine mi sono ripreso e mi è stato detto che sarebbero passate dodici settimane prima del secondo…

    Circa sei settimane dopo mi è stato proposto ed ho accettato la seconda iniezione di AZ, ma con un po’ più di conoscenza dei pericoli. Inutile dire che le reazioni sono state disastrose, le mie mani e i miei piedi erano congelati, intorpiditi o brucianti, e praticamente inutilizzabili per due settimane, temevo che non mi sarei più esibito (soffro di neuropatia periferica e non avrei mai dovuto avvicinarmi all’ago). Ma la propaganda diceva che il vaccino era sicuro per tutti….

    Poi ho incontrato un membro di questo gruppo, che mi ha consigliato di stare attento e di dare un’occhiata a quello che succede con voi…

    Mi sono sentito come se un velo fosse stato sollevato, che non ero più solo, che era giusto, anzi essenziale, tenermi il mio intuito e seguire il mio cuore…

    Continuo a percorrere la strada della ribellione passiva e cerco di fare la cosa giusta per essere in grado di amare attivamente la mia famiglia, ma è difficile mordersi la lingua con quello che ora so…

    Ho registrato e posterò qui un’altra canzone di Van chiamata “The Rebels”, non è aggressiva o provocatoria, chiede solo:

    “Dove sono andati tutti i ribelli?

    Nascosti dietro gli schermi dei loro computer

    Dov’è lo spirito, dov’è l’anima

    Dove sono andati tutti i ribelli”.

    Sono stato un ribelle per tutta la mia vita, contro la tirannia e l’arroganza del potere, che è quello che abbiamo ora, ma bramo anche la comunione, la compassione e l’amore, e questo lo trovo qui…

  2. Quelli della mascherina
    Io li chiamo quelli della mascherina, ed è il nostro nemico primario, inutile sottovalutarlo, è il pericolo dentro casa, numerosissimo d’animo vilissimo ma che è la stragrande maggioranza . E’ quello a cui puoi spiegare tutte le ragioni di questo mondo, e vuoi che, non riesce a seguirti, sia per ignoranza, sia per pigrizia, sia per orgoglio in quanto dovrebbe ricredersi, e quando qualcuno rimane titubante la corrente in cui è immerso l’ho risucchia puntualmente. Poi ci sono quelli che sguazzano in questo sistema, e stanno bene, per cui non gli passa per la testa di prendere nessuna iniziativa anzi al contrario sono imperturbabili, oppure sono quelli che reagiscono contrariati contro i non mascherati. Ancora come se non bastasse, tra noi ci sono quelli che non sono ne pesce ne carne per intenderci, o simil pecore, e titubanti e di conseguenza inattivi, per non dire inutili, forse anche pronti a cavalcare ogni possibile convenienza. Stiamo vivendo questo dispotismo della maggioranza che il regime ha saputo creare, e che gli dà molte garanzie di rendita sicura, per cui affonda il coltello con la massima tranquillità, anche con la collaborazione giornalistica di tutti quelli che conosciamo benissimo.
    La domanda è : ed allora che si fa? Ognuno si dia la risposta che vuole, ma si ponga la domanda alla luce di quanto sopra, e dia una risposta alla propria coscienza, se, se ne è fatta una affidabile.

Lascia un commento

Gli ultimi su TV