The Covid Show. Pastori o pecore?

5831 visualizzazioni

Ritorna #TheCovidShow a #100GiorniDaLeoni questa sera alle 20 e 20. Una grandissima puntata questa sera all’insegno della satira e dell’irriverenza con Andrea Tosatto e Sandro Torella. Seguiteci su Telegram https://t.me/s/centogiornidaleoni

13 Comments

  1. La gente non si informa. Sta a noi cercare di parlare con quanta piu gente possibile col rischio anche di essere deriso. Ma portando i fatti credo che questa gente con la mascherella negherà al momento poi torna a casa e inizia a fare delle ricerche. Basta dar loro non più di 2 domande. Se le ricorderanno quando saranno a casa.

  2. Torvaianica, ha un malore mentre fa il bagno
    Malore fatale allo Stelvio, muore 53enne
    Malore in spiaggia a Cagliari, muore bagnante di 55 anni
    Muoiono per malore tre bagnanti alla spiaggia del Poetto
    Mamma muore in casa per un malore
    Malore improvviso in strada, Antonio muore a 35 anni
    Malore in spiaggia, muore un sessantatreenne a Tarquinia
    Malore. Due episodi a Marina di Grosseto in poche ore, uno purtroppo con esito infausto.
    Tropea, un 56enne muore per un malore in mare
    Ha un malore in fabbrica, muore operaio di 55 anni
    Muore per malore al lavoro a 41 anni
    Stroncato da un malore mentre fa jogging: 48enne muore
    Raoul Calidori , 50 anni, lavora in un campo e muore per un malore
    Malore fatale, bagnante muore a Grado
    Brindisi: malore alla guida, muore conducente di autocisterna
    Arresto Cardiaco Improvviso, muore pescatore di 60 anni
    Bracciante muore sui campi per malore
    Turista muore per un malore a Cala Mazzo di Sciacca
    Accusa un malore in acqua, vane le manovre per salvargli la vita
    Malore improvviso, tragedia in spiaggia
    Minerbio, malore nella piscina del b&b: donna muore in ambulanza
    Campoformido malore improvviso per un 35enne, morto in casa

  3. Diffondiamo video e notizie di 100 giorni da leoni e cerchiamo di svegliare questa gente plagiata da un sistema malato. Uniamoci noi Leoni in questa lotta contro questi ricattatori. Un abbraccio a Riccardo, Andrea, Sandro ed a tutti i Leoni.

  4. Salerno, 21enne vaccinato muore durante banchetto di nozze dei cugini: arresto cardiaco
    3 Lug 2021
    Redazione
    No Comments
    eADV
    Condividi!
    Facebook
    Twitter
    VK
    WhatsApp
    Messenger
    Telegram

    SALERNO – Stava festeggiando le nozze dei cugini, quando all’improvviso si è accasciato al suolo ed è morto. Tragedia nella tarda serata di ieri in una nota location a Capodifiume di Capaccio Paestum, dove, durante un banchetto nuziale, un giovane invitato irpino, il 22enne Danilo D’Argenio di Grottolella (AV), è deceduto a causa di un arresto cardiaco che l’ha stroncato sul colpo, senza lasciargli scampo. Una scena terribile, avvenuta sotto gli occhi degli sposi, dei familiari e degli invitati al matrimonio, che doveva suggellare un momento di felicità tra parenti: invece si è trasformato in tragedia.
    eADV

  5. Macerata, 66enne muore a pochi giorni dalla vaccinazione con AstraZeneca
    3 Lug 2021
    Redazione
    No Comments
    eADV
    Condividi!
    Facebook
    Twitter
    VK
    WhatsApp
    Messenger
    Telegram

    MACERATA – Un uomo di 66 anni, residente a Macerata, è morto la scorsa notte nell’ospedale della città. L’11 maggio, a distanza di pochi giorni dalla vaccinazione con AstraZeneca, il 66enne ha cominciato a manifestare una sintomatologia severa, al punto che tramite il Pronto Soccorso è stato trasportato all’Utic di Ancona (Unità Operativa Terapia Intensiva Cardiologica). Il paziente, una volta stabilizzato, è stato dunque trasferito a Macerata nel reparto di nefrologia, dove è deceduto la notte scorsa.
    eADV

    Non è dato sapere se sia stata richiesta l’autopsia per accertare i motivi del decesso, ma si sa per certo che il suo caso è stato segnalato all’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, che gestisce in Italia il sistema di sorveglianza vaccinale: raccoglie i dati per poi inviarli al database europeo di EudraVigilance. Lo riporta oggi PicchioNews.
    Condividi!

  6. di quanto sopra bassetti non ne parla, se ne guarda bene, non voglio neanche immaginare di cosa è fatto questo rettiliano.
    Comunque di leoni ce ne sono forse a voler esagerare neanche uno.

  7. Il video di cui sopra e qui di seguito descritto sommariamente.
    Importantissima e forse decisiva scoperta di questo encomiabile ricercatore spagnolo: è l’ossido di grafene che provoca i sintomi attribuiti al covid. Esso viene inoculato alle persone sia coi vaccini, sia attraverso tamponi e mascherine appositamente contaminate. C’ è anche un rapporto elettivo tra ossido di grafene e 5G, da approfondire.
    Pubblicato il luglio 2, 2021 da debernardi

    VEDI VIDEO SOPRA

  8. Una ulteriore prova a favore del ricercatore spagnolo che ipotizza l’ossido di grafene come causa dei sintomi covid
    Pubblicato il luglio 3, 2021 da debernardi
    Lettera esplosiva del CDC USA, Tiboni (MIC): “Non esiste traccia al mondo del virus Covid-19, nessuno lo ha mai isolato”. Covid-19 mai isolato- 2 min di lettura

    Giu22CensuraCovid-19Il SistemaNotizieLettera esplosiva del CDC USA, Tiboni (MIC): “Non esiste traccia al mondo del virus Covid-19, nessuno lo ha mai isolato”. Covid-19 mai isolatoSe l’articolo ti è stato utile Condividilo!
    “Non esiste traccia al mondo del virus Covid-19”

    (ASI) “La giornalista canadese Christine Massey ha scritto al Centers for Disease Control and Prevention USA, ossia il Centro per il Controllo e la prevenzione delle malattie USA chiedendo che gli venisse fornito un campione purificato e isolato di Covid-19 secondo i postulati di Koch.

    Rober Koch fu il primo ad adottare sperimentalmente alcuni criteri, che altro non sono se non quattro regole generali per stabilire se un certo microrganismo sia o meno la causa di una certa malattia. Koch isolò dai tessuti di animali malati i bacilli del carbonio, li coltivò in laboratorio e ne identificò il ciclo vitale di tipo sporigeno.

    Attraverso l’inoculazione delle cellule in animali non affetti da alcuna patologia osservò l’insorgenza della malattia. E la possibilità di isolare tale microrganismo dal tessuto degli animali infettati sperimentalmente. Questi criteri sono conosciuti appunto come postulati di Koch.
    Il CDC ha riscontrato la richiesta, di cui alleghiamo la lettera*, dichiarando che non hanno alcun campione isolato di Covid-19

    Il CDC ha riscontrato la richiesta, di cui alleghiamo la lettera*, dichiarando che non hanno alcun campione isolato di Covid-19. (LEGGI ANCHE IL COVID NON ESISTE) Nessuno quindi ha mai isolato, purificato e/o scientificamente verificato e provato l’esistenza del virus Covid-19, in nessun luogo, ovunque nel modo. Dopo più di un anno stiamo ancora parlando di un virus di cui non siamo nemmeno sicuri della sua esistenza. La notizia è trapelata dalla lettera che il CDC USA ha inviato alla giornalista il 7 giugno 2021.

    In cui si ammette di non avere traccia di alcun “virus COV – 2 o 19” purificato da qualsiasi campione del paziente tramite macerazione, filtrazione e uso di un’ultracentrifuga, da chiunque, ovunque. Nessuno pertanto in qualsiasi parte del mondo ha mai isolato e dimostrato l’esistenza di un tale nuovo coronavirus. O di qualsiasi virus come agente patogeno unico. Questo non fa altro che confermare che chi si vaccina accetta sotto la sua piena responsabilità di essere arruolato in una fase sperimentale, come riporta il Modulo di Consenso informato.” Lo dichiara in esclusiva con una nota ad Agenzia Stampa Italia il Coordinatore Nazionale dell’Organizzazione Politica Italia nel Cuore (MIC), Mauro Tiboni. Fonte: AS

  9. Burioni: “Variante Delta dilaga, serve obbligo vaccinale per tutti”
    4 Lug 2021
    Redazione
    No Comments
    eADV
    Condividi!
    Facebook
    Twitter
    VK
    WhatsApp
    Messenger
    Telegram

    “Se come pare la variante Delta ha un R0 tra 8 e 10 bisogna che la politica prenda seriamente e velocemente in considerazione l’obbligo vaccinale per tutti o si rischia grosso. Il virus non è più quello che abbiamo conosciuto, è diventato molto più pericoloso”. Lo scrive in un tweet Roberto Burioni virologo dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.
    eADV

    Sono circa trecento gli operatori sanitari e medici di Cremona, Brescia, Bergamo e Mantova, che hanno fatto ricorso al Tar di Brescia per chiedere l’annullamento dell’obbligo vaccinale. L’udienza si terrà il 14 luglio prossimo. “Non è una battaglia no vax, ma una battaglia democratica. Qui si obbliga una persona a correre un rischio altrimenti gli viene impedito di svolgere la professione” spiega l’avvocato Daniele Granara che ha presentato il ricorso, come scrive ‘Il Giornale di Brescia’.
    Condividi!

    Questo è un tipo da nosocomio, ignorante come i suoi colleghi.

  10. Burioni: (non è un virologo)

    Doveva dire che gli effetti dei pseudo vaccini stanno complicando le cose o meglio stanno uccidendo la povera gente, con l’ossido di grafene, e che la variante delta esiste nella sua testa, se ancora non è stato isolato il virus, non è sicuro che esista, ci sono articoli recenti di gente qualificata che nega l’esistenza di questo virus, ma che gli effetti sono quelli dell’ossido di grafene che controllano con il G5. L’ossido di grafene per intenterci e quello che dà l’effetto calamita che tutti abbiamo visto, ed è lui a provocare i trombi, la perdita di olfatto e di gusto, più tutto quello che si è detto sul corona virus. E noi stiamo a guardare.

Lascia un commento

Gli ultimi su TV