L’intruglio è un atto di “altruismo”

5353 visualizzazioni

Quelli che alle notizie delle prime chiusure hanno invaso i supermercati svuotando gli scaffali, terrorizzati da una possibile scarsità degli approvvigionamenti. Arraffando le ultime scatolette di tonno, e che morissero di fame quelli che venivano dopo.

Quelli che hanno preso d’assalto le stazioni dei treni, fuggendo da un “terribile virus mortale”, e che morissero pure tra gli stenti quelli che non riuscivano a salire sui vagoni stipati.

Quelli che hanno fatto a botte per accaparrarsi una dose negli “open day”, per scampare al pericolo di morte, o forse per poter andare in vacanza, non si sa.
Sono gli stessi che dichiarano che il fare l’intruglio è un atto di altruismo, di “dovere civico” nei confronti della comunità.

Carlo Brevi

1 Comment

  1. “Quelli che hanno preso d’assalto le stazioni dei treni, fuggendo da un terribile virus mortale” : per quello che ne sapevamo allora poteva essere terribile e mortale, traduzione … Quelli che hanno preso d’assalto le stazioni dei treni, fuggendo da un terribile virus mortale per portarlo ai soro cari nel sud.

Lascia un commento

Gli ultimi su Blog dei Leoni

Dove casca l’asino?

Un comico esplosivo proclama con voce grassa le verità che nessuno dice. Fonda un movimento che…

É ricominciata la scuola.

Come abbiamo detto fin da principio, bisognava immediatamente togliere i propri figli dalle scuole, senza indugi,…