Povertà in aumento vertiginoso. Per i media è un evento “naturale”

di Weltanshauung – Anche ieri Repubblica si è premurata di ricordarci che i poveri in Italia sono in aumento vertiginoso e che ad ingrossare le loro fila vi sono anche tanti ex esponenti della classe media e borghese.E anche stavolta ne ha parlato come se ciò fosse un evento naturale di cui nessuno è responsabile, al pari di un eclisse solare o di un’eruzione vulcanica.Il crescente impoverimento della popolazione italiana, per Repubblica, è infatti una conseguenza necessaria e ovvia della pandemia e non il risultato voluto e calcolato di precise scelte economiche e politiche che assomigliano sempre più ad una demolizione controllata del Paese che a provvedimenti fondati su una presunta razionalità scientifica.L’articolo, in chiusura, ribadisce infine che è inutile rimpiangere la vecchia normalità, in quanto non più sostenibile. L’autore dell’articolo evita però di dirci perché e soprattutto per chi non sarebbe più sostenibile tale normalità.Forse per le élite a cui appartiene incidentalmente anche il loro editore il quale, sempre incidentalmente, produce anche mascherine e che, ancora più incidentalmente, ha scritto la prefazione al libro di Klaus Schwab in cui si salutava l’arrivo della quarta rivoluzione industriale?

Gli ultimi su Blog dei Leoni

Il nulla assoluto

In questi ultimi due anni non abbiamo mai visto i collettivi studenteschi agitarsi così tanto mentre…