É ricominciata la scuola.

3726 visualizzazioni

Come abbiamo detto fin da principio, bisognava immediatamente togliere i propri figli dalle scuole, senza indugi, già a marzo 2020, ma ci rendiamo conto che non tutti hanno possibilità o mezzi economici per poter trovare soluzioni differenti. Chi li ha ritirati dalle scuole ha fatto l’unica scelta giusta che si poteva fare a fronte di
istituti trasformati in ospedali, con lasciapassare, pezze sul volto, distanziamenti, e tutto ciò che è utile per rendere le future generazioni ipocondriache e sociopatiche. A questi genitori attenti ed intelligenti che hanno allontanato subito i figli diciamo: BRAVI.

A tutti coloro che invece avrebbero voluto ma per tutta una serie di circostanze e motivi non hanno potuto diciamo: ATTENZIONE.

Ci iniziano ad arrivare testimonianze AGGHIACCIANTI da quei manicomi chiamati oggi “scuole”.
Ci riferiscono di insegnanti che chiedono agli alunni in classe di alzare la mano se si è vaccinati, che minacciano di non poter andare in gita se anche solo un alunno non si è siringato, che ricattano sull’utilizzo delle mascherelle.
Tutto questo in barba a qualsiasi privacy, attuato da chi, da anni, fa la morale sul bullismo senza rendersi conto, oggi, in quale situazione sta mettendo quei giovani che hanno fatto una libera scelta (che sia loro o imposta dai genitori nulla cambia) a fronte di una “malattia” per loro inesistente. Alla gogna agli occhi dei loro compagni.

Diffidate subito questi pseudoinsegnanti cialtroni, fatevi sentire. In quelle aule non ci sono più esseri umani ma androidi ipnotizzati dalla propaganda.
Il 90% dei genitori poi sono inermi, pigri, indegni e vigliacchi. Preferiscono non pensare, rendendosi complici della distruzione totale di un’ istituzione che era già allo sbando da tantissimi anni ma che conservava perlomeno la socialità.

Fuori tutti da questi mattatoi di stato e chi non ha la possibilità di farlo che dia battaglia.

Lascia un commento

Gli ultimi su Blog dei Leoni

Come saranno ricordati?

Un giorno, spero non troppo lontano, quando tutto sarà finito, come saranno ricordati coloro che hanno…